Dopo 12 date “down under”, il Wonderful Wonderful Tour si prende una pausa con qualche festival americano tra Maggio e Giugno prima di ripartire con le date Europee estive che toccheranno anche l’Italia a Roma e Milano.

I Killers mancavano da 9 anni in Nuova Zelanda e così per questo tour hanno suonato in ben tre città: Auckland, Wellington e Christchurch. Più recente, invece, la visita della band in Australia per la finale della AFL dello scorso Settembre. Proprio il successo di quella partecipazione e la grande richiesta di biglietti ha convinto il promoter locale ad aggiungere ben tre concerti in più a quelli che erano stati già annunciati e così le date sono arrivate a sette: un a testa a Brisbane, Sydney, Perth, Adelaide e tre a Melbourne.

Canzoni di Wonderful Wonderful

In queste date la sorte delle canzoni di Wonderful Wonderful è stata migliore rispetto a quelle Sud Americane. Non suonando all’interno di festival le canzoni dall’ultimo album sono sempre state almeno cinque, con il picco di sei a Sydney e Perth. Wonderful Wonderful è mancata nelle prime cinque date, dove la canzone di apertura è stata Mr Brightside.
Rut è stata saltata nella prima e terza data di Melbourne, mentre nella seconda data è toccato a Tyson vs Douglas e The Calling ma è stata aggiunta Life to Come (la terza volta soltanto nel 2018).

Sorprese in setlist

Dopo aver debuttato live in Messico, Just Another Girl è stata suonata anche ad Auckland per poi scomparire di nuovo in tutte le altre date. Nelle due date successive a Wellington e Christchurch è ricomparsa Glamorous Indie Rock & Roll, mentre i fan di Brisbane hanno avuto Bones.
Breve comparsa anche per Be Still, suonata in parte in acustico alla fine di A Dustland Fairytale nella terza data di Melbourne.

Cover

Le cover di questa parte di tour sono state tutte a tema con i due paesi visitati. Ad Auckland e Christchurch è toccata Don’t Dream It’s Over dei Crowded House (solo una parte in acustico), in Australia, invece, la scelta è stata più varia: Get Free dei Vines, con la partecipazione speciale di Craig Nicholls (il cantante/chitarrista dei Vine stessi) a Sydney, Don’t Change degli INXS a Perth, la prima data di Melbourne e Adelaide, e Who Can It Be Now? dei Men at Work nella seconda e terza data a Melbourne.
Come era successo durante alcune date del tour nord americano, Alex Cameron è salito sul palco per la cover della sua canzone Runnin’ Outta Luck.

vai alla pagina dei concerti

Condividi