DATA DI PUBBLICAZIONE // 10 Agosto 2009
PRODUTTORE // Stuart Price
COPERTINA // Paul Normansell

B-SIDE
Forget About What I Said

A Dustland Fairytale è il quarto singolo da Day & Age solo per il mercato inglese, nonostante nei sondaggi tra i fan del forum e del fan club ufficiale fosse risultata la più amata dall’album. In Italia, pur non essendo singolo ufficiale, è stata spesso trasmessa dalle radio.

A detta di Brandon la canzone è iniziata un po’ come scopiazzatura di I’m Waiting for the Man dei Velvet Underground ed è quella che più rimane sulla scia del sound di Sam’s Town, quasi un tentativo di rimanere aggrappato a quell’album, a cui Brandon ancora tiene molto. Il tema del testo è dei più personali mai affrontati: parla infatti della storia dei suoi genitori da giovani sullo sfondo del sogno americano anni ’50-60, intrecciato, soprattutto alla fine, alla situazione della malattia di sua madre in quel periodo.

In un’intervista con Spin Brandon ha affermato “A mia madre era stato diagnosticato un tumore al cervello e così mi sono ritrovato a pensare molto alla generazione sua e di mio padre. Sono nati negli anni ’40, un periodo totalmente diverso da oggi e loro sono Americani totalmente diversi da noi. Ho riflettuto su questo argomento e ho cercato di catturare un po’ della loro storia per metterla in musica. In realtà è finita a rappresentare molto di più per me, e credo anche per molte altre persone.

Più volte Brandon ha affermato che una delle canzoni preferite che ha scritto e in un’intervista con Entertainment Weekly del 2008 quella per cui spera di essere ricordato.

Regia // Anthony Mandler

Edizioni

https://www.thekillersitalia.com/tki2016/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/music_recordplayer.svg

Edizione picture disc limitata numerata.

Tracklist

A Dustland Fairytale
Forget About What I Said