DATA DI PUBBLICAZIONE // 13 Agosto 2021 (digitale), 27 Agosto 2021 (CD e vinile)
PRODUTTORE // The Killers, Shawn Everett e Jonathan Rado
COPERTINA // Wes Johnson

TRACKLIST
West Hills
Quiet Town
Terrible Thing
Cody
Sleepwalker
Runaway Horses (feat. Phoebe Bridgers)
In The Car Outside
In Another Life
Desperate Things
Pressure Machine
The Getting By

Danny Clinch

Pressure Machine ha avuto una gestazione molto breve, con la sua pubblicazione a poco meno di un anno di distanza dal precedente album, Imploding the Mirage. Con la forzata cancellazione del tour previsto per il 2020, infatti, la band si è ritrovata con molto tempo libero da sfruttare e ha iniziato a lavorare da subito a nuovo materiale. Le prime canzoni nate durante la quarantena da Covid, i cui titoli Brandon e Ronnie avevano menzionato in alcune interviste e Q&A con i fan, sono però state accantonate quando il tema della vita nell’America rurale, vissuto in prima persona da Brandon, ha preso il sopravvento.

Le canzoni, i cui testi sono stati tutti scritti per la prima volta prima di mettere giù una nota musicale, si basano sui ricordi e le storie delle persone che hanno avuto un impatto su Brandon durante la sua adolescenza a Nephi, dove ha vissuto tra i 10 e 16 anni, prima di trasferirsi a Las Vegas. Ronnie ricorda che si sono trovati a discutere di quando Brandon si è trasferito a Nephi, ritrovandosi a vivere isolato nel mezzo del nulla, e quella situazione si è rivelata essere simile a quella che molti stavano vivendo a causa della quarantena. Ciò ha portato Brandon a scoprire “di avere questo dolore in me che ancora non avevo affrontato. Molti ricordi dei giorni passati a Nephi sono belli, ma quelli legati alla paura o ad una grande tristezza erano emotivamente più forti. Adesso riesco a capire meglio rispetto a quando abbiamo iniziato la band, e spero di aver dato giustizia alle storie e alle vite di questa piccola cittadina in cui sono cresciuto.”

Wes Johnson

Canzoni

Raccogliamo qui informazioni su testo o ispirazione delle canzoni dell’album.

WEST HILLS – Il protagonista è un disperato abitante di Nephi che viene preso per possesso di ossicodone (hillbilly drug). Parlando della percezione che molti hanno dell Utah, come lo stato del Mormonismo, Brandon dice “so che molte persone che non ci vivono non sanno che c’è gente che non segue la religione. C’è chi corre su moto impolverate o quad e beve birra e cerca modi diversi di trovare la salvezza che non sia stare inginocchiati su una panca alla Domenica. Mi sono preso alcune libertà nel testo ma si basa su una storia vera”.

QUIET TOWN – È nata con un verso intero e un coro, ancora prima di avere la musica, da un’intuizione di Jonathan Rado, che ha iniziato questa specie di progressione ciclica, per cui le note non cambiano mai, sono le stesse quattro a ripetizione. Da lì Brandon ha subito sviluppato una melodia che è diventata poi quella finale. La storia narrata prende spunto da una tragedia avvenuta a Nephi che ha coinvolto una coppia di ragazzi all’ultimo anno delle superiori, travolti da un treno, “si chiamavano Raymond e Tiffany. Sono rimasto sorpreso di scoprire che 25 anni dopo ero ancora profondamente toccato dall’accaduto.” Brandon ha visto questa tragedia come la fine dell’innocenza che ha aperto la porta all’oscurità che ha poi invaso la città, portando a molti problemi di droga come conseguenza.

TERRIBLE THING – È incentrata su un adolescente gay che pensa al suicidio. In un’intervista con Rolling Stone, Brandon ha raccontato che c’erano “ragazzini con cui sono cresciuto che ho scoperto essere gay solo molti anni più tardi. Deve essere stato davvero difficile per loro. Credo che il mondo si stia muovendo verso una direzione di maggiore inclusività, ma qui parliamo degli anni ’90 e la gente non si apriva molto su questi argomenti.” Nella canzone ha cercato di analizzare l’esperienza di questa persona in “una città più per cowboy, football e caccia, e quanto difficile sia vivere in questo tipo di cultura, tanto da non sentirsi sicuri di rivelare a nessuno si è veramente.

CODY – Il personaggio di Cody vuole essere la rappresentazione dei fratelli maggiori di alcuni degli amici che Brandon ha avuto. Due di loro avevano fratelli maggiori che sembravano particolarmente pericolosi, “il ricordo che rimane è che avevamo paura di loro, o si sentivano storie di quello che facevano, che erano stati arrestati, o cose simili. Sono riuscito a fonderli insieme in questo personaggio.

SLEEPWALKER – Il primo verso che Brandon ha capito andare bene nella canzone è ‘It doesn’t come from without/It comes from within’, che è poi diventato la base su cui ha costruito il resto del testo. Si era da poco trasferito di nuovo nello Utah, dove ha ricominciato a vedere il cambio delle stagioni, a differenza di Las Vegas, dove fa caldo e poi fa freddo, senza mezze misure, “non si sperimenta la bellezza dei cambi di tempo. Mi sono lasciato catturare da ciò, dall’anticipazione della primavera e di nuova vita. Ho usato questa analogia per descrivere una persona che diventa una nuova creatura e torna in vita.

RUNAWAY HORSES – “La vita sarà dura dipendentemente dalle proprie scelte e dalla strada che si sceglie di seguire, ci saranno ostacoli e sfide.” In questo caso si parla di due persone che pensano che finiranno la gara assieme, ma poi finiscono per intraprendere percorsi diversi. Ma la canzone parla anche di tornare a casa, perché non importa dove si va, quanto lontani si venga trasportati, si cerca sempre di tornare a casa. Ad accompagnare Brandon c’è Phoebe Bridgers.

IN THE CAR OUTSIDE – Questa canzone è stata iniziata molto velocemente, “uno di quei momenti che si aspetta sempre possa arrivare. Uno dei motivi principali per cui ci si ritrova nei garage è questa esperienza di condivisione con altre persone.

IN ANOTHER LIFE – Secondo Brandon è normale chiedersi come sarebbe stata la nostra vita se avessimo fatto delle cose diversamente, o se il proprio partner se lo sta chiedendo. Il protagonista sta solo mettendo discussione le scelte che ha fatto e si chiede se si sta comportando all’altezza delle aspettative di sua moglie. “È sicuramente una canzone triste, pregna di malinconia.

DESPERATE THINGS – È un racconto romanzato di un poliziotto che si innamora di una vittima di abuso domestico, e finisce per ucciderne il marito. Prende spunto da una storia che aveva fatto scandalo quando Brandon viveva a Nephi, ma si è preso la libertà di cambiare l’esito della storia nel terzo verso, aggiungendo l’omicidio. “Mi piace raccontare storie, e persone come Nick Cave e Johnny Cash, grandi narratori, mi influenzano molto. È raro che una canzone pop arrivi alla terza strofa, e di sicuro non è una caratteristica che si associa ad una tipica canzone dei Killers, ma ne avevo bisogno per concludere la storia. Credo che sia il racconto più cupo che abbia mai scritto.

PRESSURE MACHINE – “Credo che sia un po’ triste rendersi conto di quanto velocemente cresciamo, ancora di più quando si è genitori. Tutti dicono, quando si hanno figli, ‘Goditeli, saranno grandi prima che te ne renda conto,’ e sembra un’affermazione ridondante, ma poi succede ed è straziante.” La canzone preferita di Ronnie dall’album, tanto che potrebbe ascoltarla in continuazione. Nell’outro è presente Sara Watkins dei Nickel Creek al violino.

THE GETTING BY – Nasce dai ricordi di Brandon legati a come sua madre descriveva suo padre, un topolino che non fa rumore quando si svegliava di notte per andare a lavorare ed era talmente silenzioso da non svegliarla. Il padre di Brandon diventa il rappresentante degli uomini della classe operaia. “Anche di fronte alle difficoltà, ai conflitti e alle fatiche c’è sempre speranza. È questo che fa delle persone quelle che sono. Si alzano e vanno a lavorare ogni giorno. Ho molto rispetto per loro, e non mi sento così lontano dalla loro esperienza. Ho pensato a persone come i miei zii, mio papà, i miei nipoti e cugini. Volevo davvero catturare quello che vedo nelle loro vite.

Danny Clinch

Edizioni

Oltre alla copertina normale il CD è disponibile con le copertina rossa, nera o grigia.

Tracklist

West Hills
Quiet Town
Terrible Thing
Cody
Sleepwalker
Runaway Horses (feat. Phoebe Bridgers)
In The Car Outside
In Another Life
Desperate Things
Pressure Machine
The Getting By

Boxset disponibile solo nello store americano.

Contenuto

Pressure Machine (CD)
10 foto 5″x7″ scattate in Utah da Wes Johnson e Robert Machoian
Booklet 4″x6″ rilegato a punto sella con i testi dell’album
Toppa ricamata con la scritta The Killers in rosso su fondo nero
Toppa ricamata con il logo di Pressure Machine in bianco su fondo nero e cornice rossa

Tracklist

West Hills
Quiet Town
Terrible Thing
Cody
Sleepwalker
Runaway Horses (feat. Phoebe Bridgers)
In The Car Outside
In Another Life
Desperate Things
Pressure Machine
The Getting By

CD con custodia esterna con copertina alternativa, limitato  500 copie riservate agli abbonati Priority della compagnia telefonica inglese O2.

Tracklist

West Hills
Quiet Town
Terrible Thing
Cody
Sleepwalker
Runaway Horses (feat. Phoebe Bridgers)
In The Car Outside
In Another Life
Desperate Things
Pressure Machine
The Getting By

Tracklist

West Hills
Quiet Town
Terrible Thing
Cody
Sleepwalker
Runaway Horses (feat. Phoebe Bridgers)
In The Car Outside
In Another Life
Desperate Things
Pressure Machine
The Getting By

Edizione limitata venduta dalla catena HMV e dai negozi di musica indipendente inglesi con custodia aggiuntiva in cartoncino.

Tracklist

West Hills
Quiet Town
Terrible Thing
Cody
Sleepwalker
Runaway Horses (feat. Phoebe Bridgers)
In The Car Outside
In Another Life
Desperate Things
Pressure Machine
The Getting By

La cassetta è disponibile con copertina normale e rossa, nera o grigia.

Tracklist

West Hills
Quiet Town
Terrible Thing
Cody
Sleepwalker
Runaway Horses (feat. Phoebe Bridgers)
In The Car Outside
In Another Life
Desperate Things
Pressure Machine
The Getting By