Skip to main content

Presente agli NME Awards di mercoledì scorso, Mark ha parlato con il giornale rivelando le tempistiche che si sono imposti per finire i lavori e confermando alcune informazioni sul quarto album della band.

Ecco la traduzione dell’articolo.

I Killers hanno rivelato di voler intraprendere una nuova direzione con il nuovo album, ma ammettono che si trovano ad affrontare una corsa contro il tempo per finirlo prima del loro ritorno dal vivo in Gran Bretagna al V Festival quest’estate. Il bassista Mark Stoermer dice ad NME che il gruppo di Las Vegas si aspetta di dare gli ultimi ritocchi al nuovo materiale per “Maggio o Giugno“. “Potrebbese essere pubblicato (in tempo per il V Festival), ma non ci sono garanzie“, sottolinea. “Abbiamo iniziato a lavorarci a pezzi lo scorso Maggio, ma ci è voluto del tempo per capire di nuovo cosa significare far parte di una band, perché ci siamo presi una pausa così lunga“.

La band sta lavorando al successore di Day & Age, uscito nel 2008, in studio con l’amico di Bjork, Damian Taylor, e il produttore degli U2, Steve Lillywhite, e ciò rappresenta un nuovo approccio collaborativo per Brandon Flowers e gli altri. “È la prima volta che non abbiamo avuto un produttore sin dall’inizio e ci siamo scambiati un po’ di idee”, spiega Stoermer.

E il sound? All’inizio dell’anno, sia Flowers sia il batterista Ronnie Vannucci avevano detto che la band sarebbe tornata al rock’n’roll basato sulle chitarre di Sam’s Town, uscito nel 2006, e Stoermer rimarca che è quello su cui vogliono continuare a lavorare, “È più rock“, conclude. “Ma stiamo anche provando qualcosa che non abbiamo mai fatto prima. Il suono sarà ancora comunque quello tipico della band“.

Condividi