..lo viene a sapere tutto il mondo. Tra ieri e domenica la band ha recuperato le due date a Manchester cancellate lo scorso Novembre a causa dei problemi di voce di Brandon.

L’attesa dei presenti alla MEN Arena è stata ripagata con degli omaggi speciali che i Killers hanno fatto alla città inglese, patria di molte delle band a cui si ispirano.

Il primo concerto, quello di domenica 17 Febbraio, è stato aperto con la triade Sam’s Town, Enterlude, When You Were Young, la classica apertura dei concerti del Sam’s Town Tour.
Come cover, che sono soliti fare alla fine di A Dustland Fairytale, hanno scelto There Is a Light That Never Goes Out degli Smiths.

Nel concerto di ieri sera hanno invece riproposto come cover Don’t Look Back in Anger degli Oasis, già suonata l’anno scorso al V Festival e alla prima data di Londra. Per l’apertura dell’encore è poi salito sul palco Bernard Sumner dei New Order (e prima ancora Joy Division) che ha cantato a suonato con loro Crystal, la canzone il cui video ha dato ispirazione alla band per la scelta del proprio nome.

In scaletta hanno fatto la ricomparsa anche due canzoni che mancanvano ormai da parecchie date: Flesh and Bone (sebbene solo una parte e al pianoforte) e Battle Born in chiusura.

Il tour riprenderà il 21 Febbraio a Belfast e il giorno dopo a Dublino per poi spostarsi nell’Europa continentale fino al 13 Marzo con la data finale in Svizzera.

Condividi