Poco prima di salire sul Pyramid Stage di Glastonbury, Brandon e Ronnie hanno condiviso qualche dettaglio sul nuovo album con NME.

In una precedente intervista era stata menzionata la possibilità che si trattasse di un album concettuale, ma Brandon ha spiegato che “è difficile che non ci siano delle trame concettuali per qualsiasi album, e così è stato anche per l’ultimo. In tutti i nostri album c’è stata una sorta di concetto – ‘Day and Age’ ne è pieno, ma non credo che le persone l’abbiano colto. ‘Sam’s Town’ ne era una versione totalmente realizzata. Non ci siamo impegnati a realizzare un album concettuale ma tutti i nostri hanno elementi di un album concettuale.

Ronnie ha poi aggiunto che ci sono quasi trenta canzoni quasi finite che dovranno ri-registrare per “trovare un filo conduttore, una simmetria, e poi troveremo il concetto.

Infine hanno confermato che l’album non sarà pronto per la fine di quest’anno, ipotesi che Brandon aveva lasciato come possibile nell’intervista con Zane Lowe a Gennaio, ma dovremo aspettare il 2020.

Fonte // NME

Condividi