Skip to main content

Elle Vie [28-10-2008]

Il giorno successivo alla loro data sold out di Las Vegas alla House of Blues, Dave Keuning dei The Killers, ha invitato Elle Vie Magazine al suo appartamento a Las Vegas per parlare del nuovo album della band, Day & Age. Alla fine dell’intervista ci ha fatto ascoltare in esclusiva un assaggio di 4 nuove canzoni (The World We Live In, Joy Ride, Tidal Wave e Forget What I Said (le ultime due bonus track su iTunes). E fidatevi, l’attesa sarà premiata.

Allora com’è andato il concerto ieri sera?
È andato bene, è stato divertente e il pubblico fantastico! Dobbiamo ancora abituarci ad alcune delle nuove canzoni – ecco perché suoniamo in questi posti piccoli, che tengono più o meno duemila persone, piuttosto di posti molto più grandi. Le canzoni sono nuove anche per noi quindi ci stiamo preparando per gennaio quando inizieremo il tour negli Stati Uniti. Sarà molto più impegnativo e in posti più grandi.

Ho sentito che il concerto ha fatto il sold out dopo 7 minuti. È vero?
È vero.

Wow impressionante!
Lo so, è una bella cosa.

Cosa vi ha spinti a cantare la canzone di Stato del Nevada?
Volevamo solo fare qualcosa di diverso e visto che siamo del Nevada e stavamo suonando nel Nevada abbiamo pensato di fare qualcosa di speciale.

Come ha reagito il pubblico?
Umm…la maggior parte delle persone non la conosceva ma ovviamente non era una di quelle canzoni che ti fa ballare. Ma credo che l’abbiano apprezzata da un certo punto di vista.

Avete girato da poco il video di Human, com’è andata?
È stato divertente. L’abbiamo girato nello Utah, nella Goblin Valley, che è probabilmente uno dei deserti più belli negli Stati Uniti. Lo scenario è molto strano. Ci sono strane rocce sopra altre rocce che ci hanno messo milioni di anni per avere quella forma. Non so quale sia la spiegazione scientifica esatta del perché abbiano quella forma. Ma sembrava il posto perfetto.
Mi piace molto come il regista Danny Drysdale lo ha reso. L’ha reso diverso da altri video, e non c’è troppa azione impacchettata in quei pochi minuti, cosa che in realtà mi piace. Al posto di riprese brevi un decimo di secondo su una persona, un decimo sull’altra…Era solo avanti e indietro, abbastanza per renderti schizofrenico appena hai finito di guardarlo (ride).

Qual è il concetto del video?
In realtà non c’è nessun concetto, è solo un video con noi che suoniamo in un bel deserto. Abbiamo letto diverse proposte e dovevamo sceglierne una ma non ci siamo riusciti, e così al posto di fare qualcosa di veramente stravagante abbiamo scelto noi che suoniamo nel deserto. Non volevamo prendere nessun rischio stavolta, ma forse per i prossimi video faremo qualcosa di strano. Mi piace ancora l’idea di un video in cui non siamo noi i protagonisti…tipo un cartoon, o attori che recitano. Innanzitutto perché non devo presentarmi per le riprese. So che sembra una cosa divertente, e lo è le prime tre o quattro volte. Ma ogni volta è una giornata di riprese e poi nel video ti si vede per 30 secondi.

Ti piacerebbe diventare un attore?
Umm…Non sono un attore e non credo sarei bravo a farlo. Ma non mi dispiacerebbe magari un giorno essere un protagonista extra in un film di Star Trek, ma solo per divertimento; forse potrei essere ucciso o altro ma non sono un attore, sono solo un chitarrista.

Il verso “are we human or are we dancer“, cosa significa?
Significa quello che vuoi tu.

Qual è la tua interpretazione di quei versi?
Non ho un’interpretazione. È una canzone ballabile con quel testo, che è bello. Quindi quando sei un club e senti Human puoi pensare tutto quello che vuoi.

Anche solo ballarci.
Esattamente. Ecco quello che dovresti fare. Mi sono sempre piaciuti gli Smashing Pumpkins e non ho mai capito gran parte di quello che diceva, ma non me ne sono neanche mai preoccupato e ascoltavo tutto in modo diverso da quello che era in realtà. Quindi mi piacerebbe che le persone la interpretassero come vogliono.

Qual è il concetto del nuovo album?
Umm…non è un concetto importante, si chiama Day and Age, che è un titolo piuttosto semplice. È abbastanza generico; come gli album di Leonard Cohen. Questi sono i The Killers adesso, suoniamo così in questa “day and age”. Questo è ciò che succede nelle nostre vite e nel mondo. È in parte inventato e in parte non inventato.
Alcuni pensano che tutto riguardi le nostre vite. Non è sempre così; Brandon scrive anche un sacco di cose inventate. E non ti dico quale lo è e quale non lo è. Dovete capirlo da soli (ride).

Come è andato il processo di registrazione?
È andato tutto molto liscio perché credo che stiamo migliorando sia nella fase di registrazione sia in quella di composizione delle canzoni. Per questo album abbiamo fatto un sacco di lavoro prima di entrare in studio; abbiamo fatto tutti dei demo a casa (che tutti conoscevamo prima di iniziare la pratica) e poi ce li mandavamo via email, quindi credo che la tecnologia giochi la sua bella parte stavolta. Ne avevamo circa 40 e ne abbiamo tenute 20 e abbiamo registrato 19 canzoni. Dieci fanno parte dell’album e poi ci sono un paio di bonus tracks per iTunes, e ci saranno sicuramente anche B-sides.

C’è niente che è risaltato di più in questo processo?
Umm…No. Cioè l’intero processo è andato più veloce del solito. Eravamo davvero preparati e sapevamo cosa suonare di più. È stato davvero bello lavorare con Stuart Price stavolta. È davvero veloce con il computer ed è veramente veloce nel mettere assieme le registrazioni, è disponibile, è intelligente, quindi è stato bello lavorare con lui ed è stato divertente dare vita ad alcune di queste canzoni.

Dicci di più del vostro studio di registrazione in città.
Si chiama Battle Born studios.

A chi è venuto in mente questo nome?
È sulla bandiera del Nevada.

Sei sulla copertina del singolo di Human; ognuno di voi avrà la sua per i prossimi singoli?
Si saremo tutti sulla copertina di un singolo. Diciamo che questo è un modo per dire che siamo sicuri che ci saranno sicuramente almeno 4 singoli in Inghilterra. Tutti i nostri ritratti saranno anche nel libretto dell’album. Se comprate l’album avrete i quattro disegni. I singoli sono per l’Inghilterra e l’Europa e per le persone che li importano. Non so bene perché io sono sul primo, non c’è un ordine preciso.

Pubblicherete anche un vinile?
Si, di solito ci sono 7″.

E dell’album?
Oh si anche l’album. Ci saranno probabilmente un 7″ per Human e uno normale per l’album. Spero che i vinili non spariscano mai anche nel caso in cui spariscano i CD, spero che ci saranno sempre perché sto lentamente costruendomi la mia collezione. Ne ho qualcuno e mi piace metterli su ogni tanto.

Qual è il prossimo singolo dopo Human?
Beh…non ne abbiamo ancora scelto uno, ma Spaceman è stata la seconda preferita per un po’ di tempo e l’abbiamo suonata dal vivo molte volte. Sarà probabilmente un singolo se non il secondo potrebbe essere il terzo o il quarto.

Qual è la tua canzone preferita dell’album?
Credo che quella che mi piace di più sia The World We Live In.

Come la descriveresti a qualcuno che non l’ha ancora sentita?
Umm…Non so…È umm…È difficile, non so…È una specie di canzone rock seria. Non so in che altro modo descriverla.

Dicci di più della canzone sperimentale di 7 minuti che è Goodnight Travel Well.
Credo che quella canzone sia la più cupa e più triste che abbiamo mai scritto, ma è carina e stupenda allo stesso tempo. Probabilmente è la mia seconda preferita dell’album.

Il vostro album esce il 25 Novembre (Negli USA, ndt.) e non so se sapete che il nuovo di Kanye West esce lo stesso giorno, vi importa delle vendite e della competizione?
Ce l’hanno fatto notare. Umm. Ci importa un po’ ma non troppo. Mi importa solo che le stesse persone che sarebbero andate a comprare il nostro album lo comprino indipendentemente da quale altro esce quel giorno; è tutto ciò che mi interessa. Penso che ci crederemo solo quando lo vedremo, ma in teoria anche Chinese Democracy esce lo stesso giorno. Sono tre grandi album, quindi direi che è un’ottima giornata per entrare in un negozio di dischi e la gente dovrebbe comprare tutti e tre gli album, un po’ di Kanye, Gun’s N’ Roses, e noi. È un bello spettro musicale no?

Ora ci sono 6 persone che suonano sul palco, dicci di più.
Abbiamo aggiunto un sassofonista. Sapevamo che sarebbe successo dato che abbiamo usato il sax in tre canzoni. Molte band hanno un sassofonista, come Springsteen, i Duran Duran per Rio; quindi questa è la persona che suonerà durante Joy Ride, che è una canzone davvero divertente – l’abbiamo suonata ieri sera. Ha un’atmosfera molto tropicale, non abbiamo mai fatto niente di simile; è una canzone da festa, è una bella canzone.

Avete parlato dell’idea di fare un DVD live?
Si ne abbiamo parlato e continuato a parlarne per due anni; viene fuori l’idea ma poi non la mettiamo mai in pratica. Un giorno lo faremo…sta arrivando il momento…Mi piacerebbe fare un DVD tutto live e un altro con video e altri filmati, e forse uno di questi verrà pubblicato nei prossimo due anni, forse Natale del 2009 o 2010.

Parlando di Natale, pubblicherete una canzone con Elton John, ci puoi dire di più?
Ci stiamo lavorando.

Quindi potrebbe non uscire?
No, uscirà, ma dovremo registrarla mentre saremo in tour. Ne abbiamo fatta metà due giorni fa. Era domenica sera, la sera prima del concerto alla House of Blues. Eravamo in studio, lavorando sodo. Sono andato via circa all’una e mezza di notte dopo aver fatto qualche accordo di chitarra, dovrò finire il resto. È bello che Elton abbia già scritto parte della musica.

Recentemente avete suonato durante il Saturday Night Live, come è stato?
È stato fantastico. SNL è sempre quello che preferisco fare perché facciamo un sacco di spettacoli televisivi, ma è quello che vale di più per me, perché lo guardavo abbastanza religiosamente quando andavo alle medie e alle superiori. Non uscivo al sabato sera (ride) ma guardavo SNL, quindi significa molto e poi suoni due canzoni. Le persone probabilmente non ci credono ma è ancora più divertente quando sei là. Non molte persone riescono ad andarci a meno di far parte del pubblico in studio, ma noi abbiamo avuto la fortuna di guardarlo dietro le quinte e anche parte delle prove. Abbiamo visto sketch che poi sono stati tagliati, è proprio una bella giornata da passare là.

Avete visto lo sketch su Sarah Palin?
Non eravamo là lo stesso giorno, ma l’abbiamo visto ed è stato davvero divertente.

Che ne pensi di Sarah Palin?
Non credo sia assolutamente qualificata per essere presidente, e non perché è una donna visto che avrei votato per Hillary Clinton in un secondo. Ero combattuto tra lei e Barack Obama, mi piacevano tutti e due allo stesso modo. So solo che (Sarah Palin) è governatrice da un anno e mezzo ed è stata sindaco di una città che ha solo 10 mila abitanti. È un lavoro serio sai? È il Presidente degli Stati Uniti! Dovrebbe essere qualcuno ben qualificato, e John McCain è vecchio. In realtà mi piace John McCain, ma se venisse eletto starei ogni giorno a pregare che non muoia. Ho già votato per Obama. McCain è un brav’uomo, non lo odio assolutamente, mi piace ma sono rimasto un po’ deluso quando ha scelto la Palin. È ovvio che è solo per avere i voti delle donne e spero che le donne lo capiscano. Perché stanno giocando con loro, perché pensano, beh è una donna come me quindi voto per lei. Avrebbe dovuto scegliere qualcun altro.

Bill Clinton era in città facendo campagna per Obama, com’è stato?
L’ho incontrato! Ti mostro la foto.

Ci hai parlato?
Si, stava uscendo e sarebbe salito sulla sua macchina ma si è fermato ed è rimasto a parlare per cinque, dieci minuti e sono rimasto sbalordito. È una delle persone che ho sempre sognato di incontrare.

C’è qualcun altro che ti piacerebbe incontrare?
Mi piacerebbe incontrare Obama e John McCain. Umm…abbiamo incontrato così tanti musicisti, ho incontrato Paul McCartney, David Gilmore, Billy Corgan, David Bowie, e con alcuni di loro c’è stata solo una stretta di mano e forse dieci secondo di conversazione, ma significa comunque molto per me. Mi sarebbe piaciuto incontrare Elvis. Ho incontrato i Duran Duran e ho suonato con loro al The Joint, quello è stato probabilmente uno dei momenti migliori della mia vita. Umm…non ho mai incontrato Robert Smith; Brandon si è imbattuto in lui per caso in Messico. Eravamo entrambi in città quella sera e ho deciso di non uscire, decisione di cui ancora mi pento perché sennò avrei incontrato Robert Smith, invece Brandon lo ha fatto. Lui è sicuramente qualcuno che vorrei incontrare un giorno.

Cosa fai quando sei a casa?
Oltre ad allenarmi con la mia spada laser…(ride) Per gioco il mio amico Wyatt ogni tanto viene e facciamo delle battaglie con le spade laser nel patio. Tanto per fare uno spettacolino per i vicini. Mi basta solo che esca qualcuno per una sigaretta e dica, “ci sono due Jedi che combattono, cosa sta succedendo?” (ride)

Esci con gli altri della band?
Ci esco di più quando siamo in tour, e a volte esco con Mark dato che Ronnie e Brandon sono entrambi sposati. Sto anche molto a San Diego per vedere mio figlio, e ho un posto là dove stare. Divido un po’ il mio tempo tra San Diego e Las Vegas, quindi quando sono qui di solito mi piace stare a casa perché non ci sono quasi mai. Sto cercando di vedere tutti i film di Alfred Hitchcock, ne ha quasi un centinaio e probabilmente non riuscirò ma a vederli tutti considerando il ritmo a qui sto andando, ne ho guardati solo quattro (ride). Quindi nel mio tempo libero guardo quelli, Battle Star Galactica o Seinfeld.

Cosa ne pensi della scena musicale di Las Vegas?
È migliorata…in parte grazie al Beauty Bar credo, perché quasi non ci sono posti qui per fare suonare le band. Era lo stesso ai nostri tempi…suonavamo in qualche posto e lo stesso posto era chiuso sei mesi dopo. La gente non va a vedere le band, di solito si va al Beauty Bar e al Cheyenne Saloon e basta, oltre questi devi trovarti da solo i posti in cui suonare. Noi suonavamo in bar strani che di solito non erano dedicati alla musica; suonavamo al Tramps che era più un posto per la domenica sera con Ryan che faceva il DJ. Quindi bisogna essere creativi o suonare a feste nelle case di chiunque perché è veramente difficile organizzare un concerto, e non tante persone escono durante la settimana. È difficile per le band locali, ma credo ci siano delle ottime band, i Panic, nessuno li conosceva perché non avevano fatto concerti, ma erano qui e poi hanno avuto un contratto. Ci sono altre band così, di cui nessuno sa niente.

Consigli per le band che stanno cercando la loro occasione?
Fate qualsiasi concerto vi venga proposto o organizzatene uno voi se proprio dovete. Fate anche feste o simili se siete disperati perché è veramente difficile che vi vengano proposti dei concerti…e una volta fatti un po’ di concerti ci saranno dei posti che saranno più propensi ad accogliervi. C’è una band, i Lips Like Morphine, di cui fa parte il nostro primo bassista, Dell, e sono migliorati molto dalla prima volta che li abbiamo visti. Se continui ad allenarti e a lavorare per suonare dal vivo e non smetti mai di scrivere puoi migliorare davvero.

Che band ti piacciono in questo momento?
L’ultimo CD che ho comprato, il nuovo dei Metallica, è veramente buono. Ha di nuovo assoli di chitarra, cosa che non avrebbero mai dovuto smettere di fare, perché fa parte del metal. Gli assoli di chitarra calzano a pennello con il metal. Mi piace il nuovo album dei Coldplay, Viva La Vida. Recentemente ho comprato anche due EP dei Bright Eyes e sono bravi, e come sempre mi piacciono i Cure.

Quali sono le canzoni che ti sei stufato di sentire?
Oh dio, mi piacerebbe ricordarmi il nome di quella canzone che c’era durante una pubblicità ieri sera. Stavo guardando la TV e hanno mostrato la stessa pubblicità due volte nello stesso spazio pubblicitario, e ho spento la TV (ride). Umm…fammi pensare…sono stufo di sentire quella canzone degli Spin Doctors, qual era? È Three Princes o una cosa simile (borbotta). Era degli anni ’80 ed è stata suonata fino allo sfinimento e tutt’ora non la sopporto. Ancora non sopporto gli Spin Doctors, non voglio più sentirli per il resto della mia vita (ride).

Quindi solo gli Spin Doctors?
Tutte le canzoni degli Spin Doctors che non sopporto. Non voglio più sentirli. Odio gli Spin Doctors (ride)…per favore non riunitevi mai più.

C’è nessuno di famoso adesso che non ti piace proprio?
Umm…Non voglio dirlo perché ogni volta che dico che non mi piacciono poi li incontro. Per qualche motivo tutte le band di cui non mi piace la musica si rivelano poi le persone più simpatiche e alcune di quelle che amo sono difficili da avvicinare. Quindi non voglio dire male di nessuno di loro…ce ne sono poche…

Qual è secondo te l’album dell’anno finora a parte Day & Age?
Beh spero sia il nostro, ma a parte quello è un testa a testa tra Death Magnetic (Metallica) e l’album dei Coldplay. Mi piacciono entrambi.

Ci sono degli obiettivi personali che ti piacerebbe raggiungere?
Vorrei che durassimo 20 anni e facessimo un sacco di album. Mi piacerebbe avere un greatest hits un giorno pieno di ottime canzoni, e poi potremmo fare un tour per questo greatest hits, sarebbe divertente.

C’è qualcosa che la maggior parte delle persone non sa di te?
Ero un campione di scacchi alle superiori.

Ci giochi ancora?
Raramente, ma gioco online e mi battono sempre ma quando gioco di persona di solito batto i miei amici.

Giochi d’azzardo?
Si ma non mi aspetto mai di vincere e non perdo mai tanti soldi. Se perdi un sacco di soldi hai dei problemi di testa (ride). Se hai perso mille dollari dovresti fermarti, non ce la puoi fare, non puoi vincerne altrettanti, e capisco che possa far male perdere ma il banco vince sempre.

A cosa giochi?
Mi piace craps e non lo capisco neanche bene, ma mi piace lanciare i dadi, perché è divertente lanciarli. Quello che odio di più è la roulette, per qualche motivo finisce sempre sul verde quando gioco quindi non scommetto mai sul verde.

Allora hai un PC?
Quando si parla di computer sono bi, ho un PC e un Mac (ride).

Quali sono i tuoi progetti per i prossimi due anni?
Il 2009 sarà davvero impegnativo. Saremo in tour fino alla metà del 2010 per questo album. È un tour lungo…ci sono un sacco di paesi in cui non siamo mai stati, come il Portogallo, il Perù, e altri paesi ma queste sono solo idee, non sono nemmeno sul calendario.

Qual è il posto in cui vi piace di più suonare?
Amo l’Inghilterra e l’Irlanda, i fan sono fantastici, ed è bello. Anche Città del Messico è stato un concerto nelle prime dieci posizioni, i fan messicani sono fantastici, sono alcuni dei migliori fan del mondo.

Avete fatto altre cover di canzoni?
Stiamo pensando di fare altre cover nei prossimi due anni. Forse andranno a finire in internet, ma ne abbiamo già registrato un paio solo che non sappiamo cosa farne. Ho sempre desiderato coverizzare qualcosa degli Stones.

Ci sono storie strane sui fan?
Una volta ero in un aeroporto e un ragazzo voleva fare una foto e aveva la mano che tremava. A volte non riesco a crederci.
E poi una volta avevamo un concerto da qualche parte a Londra, e le finestre erano abbassate e la gente ci urlava “venite giù” e io ho chiesto volete un’arancia? E ho lanciato già un’arancia e un ragazzo l’ha tenuta. Ne ho sentito parlare in un forum, un sedicenne ha tenuto questa arancia sigillata in una borsa. È una cosa abbastanza strana per me (ride).

Grazie per aver parlato con noi Dave!
Avrei potuto guardare Prison Break…(ride)…nessuna problema! Ciao.

Fonte // Elle Vie

Condividi